sistemi protesici

Le protesi dentali mobili e le protesi fisse sono utili sia in caso di mancanza totale di denti che per sostituire denti singoli o gruppi di denti danneggiati.

La protesi dentale fissa ripristina la funzionalità di un dente, di un gruppo di denti o di un'intera arcata dentale per mezzo di corone o capsule. Dopo l'applicazione la protesi dentale fissa rimane stabilmente al suo posto.

Il rivestimento esterno delle protesi fisse è in ceramica, materiale che rende le protesi indistinguibili dai denti naturali.

Le protesi fisse su impianti utilizzano come sostegno impianti osteointegrati, saldamente ancorati alle ossa mascellari, essi sono costituiti da titanio e diventano radici artificiali che stimolano le cellule ossee a “saldarsi”.

Dal momento in cui è stato inserito, l’impianto viene poi lasciato “a riposo” per un periodo di circa 3-6 mesi, il tempo necessario alle cellule dell’osso di legarsi alla radice in titanio. Su questa verrà poi inserito il nuovo dente artificiale in ceramica.

 

Le protesi dentali rimovibili sono indicate quando il paziente non ha una sufficiente struttura ossea di supporto o vuole risparmiare.

La protesi dentale mobile (dentiera) si fissa ai denti residui o si appoggia alle gengive e consente di sostituire gli elementi dentali mancanti con lo scopo di ripristinare la funzionalità dell’arcata dentaria.

protesi
implantologia
situazione finale

Nelle foto riportiamo la situazione iniziale del paziente, l'implantologia e il risultato finale.

situazione iniziale
implantologia
risultato finale

Nelle foto riportiamo la situazione iniziale del paziente, l'implantologia e il risultato finale.

Share by: